Come curare l’Osteoporosi con Ozonoterapia

Come curare l’osteoporosi con Ozonoterapia, un rimedio naturale ma molto efficace, che si può affiancare alle cure tradizionali per ottenere risultati di guarigione più rapidi, grazie all'azione antinfiammatoria e antidolorifica dell’Ossigeno-Ozono.
Si può prevenire l'osteoporosi? Quali sono i fattori di rischio, i primi segnali da non sottovalutare e gli esami per diagnosticare la malattia?

 Cos’è l’Osteoporosi

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) la registra come uno dei maggiori problemi di sanità pubblica mondiale che colpisce più di 75 milioni di persone. E solo in Italia, le statistiche indicano che 1 donna su 3, oltre i 50 anni, viene colpita da questa patologia.  L’osteoporosi è una patologia causata dalla riduzione del contenuto di minerali (calcio e fosfato) nelle ossa, che colpisce soprattutto le donne in seguito alla menopausa ma che può avere anche altre cause.  Entrando nel dettaglio, si tratta di una malattia sistemica caratterizzata da una ridotta massa ossea, dal deterioramento del tessuto osseo dovuto alla rottura dell’equilibrio fisiologico fra la deposizione e il riassorbimento del materiale organico ed inorganico, con la conseguente predisposizione al rischio di fratture.  In questa condizione viene particolarmente intaccato l’osso trabecolare, a causa dell’elevato livello di ricambio osseo come conseguenza della mancanza di estrogeni. 

Esistono due forme di osteoporosi: 

- osteoporosi primitiva: colpisce le donne in post-menopausa e gli anziani

- osteoporosi secondaria: può colpire persone di ogni età con malattie croniche o in terapia con farmaci che danneggiano la salute scheletrica. 

Cause Osteoporosi

L’osteoporosi si manifesta maggiormente con l’invecchiamento fisiologico che comporta la perdita di massa ossea. Tuttavia, la malattia compare quando questa perdita diventa patologica a causa dell’attività di riassorbimento osseo che eccede rispetto a quella di neoformazione.  Come premesso, la menopausa è una delle cause dell’osteoporosi, ma ci sono altri fattori di rischio e cause scatenanti da considerare: 

- assunzione di farmaci (es: cortisone) con un effetto decalcificante

- familiarità

- dieta alimentare carente di latte e formaggi fonti naturali di calcio

- scarsa esposizione solare

- vita sedentaria

- fumo. 

Quali sono i sintomi dell’osteoporosi?

Il processo di questa malattia purtroppo è silente, quindi una notevole quantità del materiale osseo andrà perso senza che il paziente se ne renda conto. Ci sono segnali che tradiscono la fragilità ossea e che possono essere valutati per prevenire il rischio osteoporosi: 

- mal di schiena ricorrente

- cambiamento posturale che tende a incurvarsi

- fratture ossee. 

Al comparire di questi sintomi, si consiglia una diagnosi accurata che possa far luce sulla reale condizione di salute per sapere come curare l’osteoporosi con il percorso terapeutico più appropriato. 

Diagnosi e cure osteoporosi

Esame per Osteoporosi

L’esame per diagnosticare l’osteoporosi è la densitometria (MOC), un’indagine strumentale radiologica a bassissima emissione radiante, quindi senza nessun effetto nocivo per il corpo, che valuta la quantità di calcio in un determinato frammento osseo. 

Cure osteoporosi

La tradizionale terapia medica consiste nella somministrazione di farmaci in base alla gravità. I farmaci anti-osteoporotici agiscono sul rimodellamento scheletrico per compensare il gap tra riassorbimento e neoformazione ossea.
Il giusto apporto di calcio e vitamina D, sodio floruro e ormoni anabolici, accompagnati da una corretta alimentazione e attività fisica costante, possono apportare il miglioramento della mineralizzazione dell’osso in circa 4-6 mesi, e la riduzione del rischio di fratture.

Come curare l’osteoporosi con Ossigeno-Ozono terapia

L’Ossigeno-Ozonoterapia associata alla cura tradizionale dell’osteoporosi produce effetti circolatori e metabolici positivi, accelerando anche il processo di guarigione.  I suoi effetti benefici, riconosciuti e apprezzati nell’ambito della medicina convenzionale,

- agiscono sulla circolazione sanguigna

- aumentano l’elasticità della parete dei globuli rossi

- favoriscono la cessione di ossigeno ai tessuti, che provoca una vasodilatazione degli sfinteri precapillari con riattivazione del microcircolo. 

L’ozonoterapia stimola la formazione di nuovi vasi sanguigni, condizione indispensabile per l’apporto delle sostanze utili ai tessuti e all’osso osteoporotico, e previene le complicanze del trattamento con bifosfonati (osteonecrosi da bifosfonati). 
Aggiungendo un esercizio fisico mirato e continuo si ha un effetto protettivo sullo scheletro, aumentando la densità ossea, la reattività muscolare e diminuendo il dolore. 
La prevenzione è fondamentale nell’osteoporosi per rimuovere tutti i fattori rischio

Anche quando l’osteoporosi fosse associata a fattori ereditari che non si possono cambiare, ci sono comunque degli accorgimenti importanti che possiamo mettere in atto per ridurne il rischio, e per favorire una buona salute delle ossa. 

- Cura la tua dieta per mantenerla sana con il giusto apporto di calcio e vitamina D

- Fai un esercizio fisico regolare per rafforzare le ossa e prevenire la perdita ossea

- Liberati delle brutte abitudini (fumo e alcool sono dannosi per le ossa e non solo…).

 

Come curare l’Osteoporosi con Ozonoterapia
Saint Louis Hospital

Ozonoterapia e Personaggi famosi

Anche le modelle utilizzano l'ossigeno ozono terapia per la cellulite (ma non eccediamo nelle diete)

 scarica il codice etico